Ilaria Occhini, talento e sensibilità

Ilaria Occhini è nata a Firenze nel 1934. (Google)

A inizio carriera si faceva chiamare Isabella Redi. Con quel nome d’arte aveva debuttato sul grande schermo: Terza liceo (1954), di Luciano Emmer. Ilaria Occhini, fiorentina classe 1934, all’epoca era una ragazza bionda e sorridente, bella e sconosciuta. Sarebbe diventata una signora dello spettacolo italiano.

L’esordio nella commedia rosa si rivela fortunato. Ilaria interpreta altri ruoli brillanti, su tutti Il medico e lo stregone (1957), regia di Mario Monicelli. Poi una incontro fatale. Con il teatro. L’attrice, intensa e versatile, duetta sul palcoscenico con Vittorio Gassman e Marcello Mastroianni. Il cinema sembra dimenticare il suo talento, relegandola a partecipazioni di sfondo (Il mantenuto, 1961, di Ugo Tognazzi), in film anche prestigiosi (Due contro la città, 1973, di Josè Giovanni).

Occhini dovrà aspettare gli anni Novanta per trovare personaggi di rilievo: Benvenuti in casa Gori (1992), di Alessandro Benvenuti, le vale il Nastro d’Argento come migliore non protagonista.

Molto attiva anche in televisione, nel 2008 offre una strepitosa prestazione attoriale a nervi tesi in Mar Nero, esordio alla regia di Federico Bondi. Per il ruolo dell’insopportabile Gemma è premiata a Locarno con il Pardo d’Oro.

Un’altra prova di razza, Ilaria la offre in Mine Vaganti (2010), di Ferzan Ozpetek, dove interpreta una matriarca burbera e disillusa, che si lascia morire sul letto di casa. Stanca e disillusa, sommersa da una montagna di pasticcini. Il diabete l’avrebbe comunque uccisa. Lei, però, ha preferito andarsene prima di essere sconfitta dalla malattia.

Annunci
Explore posts in the same categories: Stelle del Cinema

Tag: , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

3 commenti su “Ilaria Occhini, talento e sensibilità”

  1. luca Says:

    ilaria occhini per l’interpretazione fornita nel film “benvenuti in casa gori”, oltre al nastro d’argento, vinse anche la grolla d’oro nel 1990 come miglior attrice, mentre con “mine vaganti” ha vinto il david di donatello-


    • Ti ringrazio molto per l’integrazione. La vittoria della Grolla d’oro mi era sfuggita… 🙂
      Per quanto riguarda il David, invece, il post era stato scritto il 14 marzo. Molto prima dell’assegnazione del premio ottenuto per “Mine Vaganti”.
      Grazie ancora per l’attenzione. :))
      A.

  2. luca Says:

    prego, è stato un piacere, anche a me piace molto la storia del cinema, soprattutto le carriere delle attrici che lo hanno popolato.
    ciaooo !


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: